Pugni chiusi

 

 

 

1%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Svegliati principessa

la fiaba deve continuare

 

 

 

 

2%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Non ci sono

ne’ principi

ne’ eroi

 

 

 

 

3%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

per destarti dal tuo sonno

solo ombre fugaci si affacciano

in vuote armature

 

Nessuna maga

ti ha avvelenata

 

 

 

 

4%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

nessuno specchio

ha parlato

tradendo il tuo segreto

 

 

 

 

5%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

e la calzatura di cristallo

l’ha rubata il cappellaio matto

per barattarla con quattro assi

nell’ultima partita

 

 

 

 

6%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Ragnatele vischiose

imbrigliano il tuo corpo

 

 

 

 

7%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

offuscando I pensieri

incatenando I sogni

e trattenendo le parole

 

 

 

 

8%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

ti aggrappi con forza

le cerchi

ma loro restano lì

 

 

 

 

9%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

come fossero arenate

come soffocate

dalla sabbia del tempo

che incessantemente scorre

 

 

 

 

10%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

e copre ogni cosa

come solo

la polvere

può fare

 

 

 

 

11%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Non hai mostrato

al mondo

le ferite aperte

che hanno procurato

laghi di dolore

 

 

 

 

12%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

custodendoli

nel più profondo di te

cercando di comprendere

fin quando fosse possibile

 

 

 

 

13%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

con i pugni serrati

fino a sbiancarne le nocche

 

 

 

 

14%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

ma solo una piega più amara

ha segnato le tue labbra

nutrite di miele

e striate di sale

 

 

 

 

15%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Sì Principessa…

hai sentito nella bocca

un sapore pungente

il gusto

forte e amaro della terra

 

 

 

 

16%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

ma così hai compreso

di essere ancora viva

e che neppure l’odore acre del sangue

ti ha contaminata

 

 

 

 

17%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

E’ tempo

di traspotare

il tuo sogno nel presente

 

 

 

 

18%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

costruendo sopra le rovine

del giardino incantato

 

 

 

 

19%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Sai…

 

Il vento

non porta sempre tempesta

 

 

 

 

20%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

e ora gioca con i tuoi capelli…

con i tuoi pensieri

 

 

 

 

21%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

mentre le mani sciolgono I nodi

le dita parlano

e la pelle attenta

dolcemente

ascolta

 

 

 

 

22%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

B.

 

 

 

 

 

On Battleship Hill

 

 

 

 

23%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

The scent of Thyme carried on the wind,
stings your face into remembering
cruel nature has won again.

On Battleship Hill’s caved in trenches,
a hateful feeling still lingers,
even now, 80 years later.
Cruel nature.
Cruel, cruel nature.

The land returns to how it has always been.
The scent of Thyme carried on the wind.
Jagged mountains, jutting out,
cracked like teeth in a rotten mouth.
On Battleship Hill I hear the wind,
Say “Cruel nature has won again.”

 

 

PJ Harvey

 

 

 

 

24%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

Il profumo del timo trasportato dal vento

pungendo il tuo volto ti fa ricordare

che la natura crudele ha vinto ancora

 

Sulla collina della nave da guerra

scavata dalle trincee

un sentimento d’odio ancora permane

anche adesso ottant’anni dopo

natura crudele

crudele… crudele natura

 

La terra ritorna come è sempre stata

l’odore del timo trasportato dal vento

I monti frastagliati sporgono in fuori

rotti come in una bocca marcia

Sulla collina della nave da battaglia

ho sentito il vento dire

la natura crudele ha vinto ancora”

 

 

 

 

25%20pugni%20chiusi.jpg

 

 

 

 

 

http://paroledime.myblog.it/media/00/01/2577427392.mp3


Pugni chiusiultima modifica: 2011-08-04T02:01:00+00:00da bricciole
Reposta per primo quest’articolo

26 pensieri su “Pugni chiusi

  1. Buon risveglio principessa… e buona nuova strada!!
    Nella tua bisaccia compagna di viaggio porta queste mie parole…

    Siamo scritti con la matita!
    Mi piace pensare che quel tratto di grafite sia un ribollire di passione!
    Mi piace immaginare lo sforzo continuo di ogni particella che tenta in tutti i modi con la sua inclinazione di restare imbrigliata tra le fibre della carta!
    Che meraviglia!
    La passione nella vita nessuno mai potrà cancellarla!
    Più riesce il tratto di matita ad essere forte e determinato, più lascerà un incavo nella carta che aumenterà di dimensioni qualora la gomma passi a togliere la grafite!
    La matita è uno strumento che si dona, che lascia un pezzo di sè, che si alleggerisce di una piccola parte che diventa qualcosa di diverso da quello che prima era nella solida mina della punta!
    Siamo scritti con la matita!
    Osserva quel tratto di colore, ora scuro ora chiaro, ora sottile ora spesso…macchia i tuoi occhi di quella passione che emerge da ogni singola particella di grafite!
    E continua, all’ombra di quelle macchie sugli occhi, a disegnare la tua storia di passione indelebile!!!

  2. L’invenzione di una storia…
    di quella della nostra vita
    raccontata dalle pieghe del tempo
    mentre seduti davanti al camino
    del calore che sentiamo
    e che ricerchiamo
    ne ascoltiamo i dettagli
    per perderci nei fronzoli
    di superficialità
    che tuttavia nutrono i ricordi
    e fondano il futuro…

    ..

    storia iniziata da tempo
    quando ancora gli occhi
    strabuzzati per la sorpresa
    di sentirci vivi
    anche quando le maree
    hanno tentato di sommergere la vita
    e il primo morso è stato dato
    per arrovellarci nel tenue tempo
    pedagogo delle risposte

    ..

    sbattute le palpebre
    ondeggianti le sopracciglia…
    e lo sguardo al mondo
    invitante e cavilloso
    come un ticchettio che scandisca
    ogni tempo
    compreso quello avvenire

    ..

    istruendo alla durezza
    all’irrigidimento della fronte
    imparando ad opporsi
    e a calpestare suoli fangosi
    mescolati al colo di ferite aperte
    che il tempo comprende
    e che ogni sapienza
    cura…

    ..

    traslando le difesa
    in parole intrise di dolcezza
    ed il viso accigliato in sorrisi accoglienti

    ..

    tendendo le braccia
    viene scoperto il dolore
    …quello nascosto
    che sopito per anni
    si rivela nella guarigione
    del donarsi
    e nell’emancipazione del perdono
    nel tempo del perdono

    ..

    …i capelli scarmigliati dal vento
    diffondono il profumo dell’estro
    e la curiosità degli occhi…
    la trasformazione della realtà
    che ora appare negligente di apatia
    del sogno di ricominciare a vivere

    ..

    parole di un sé
    che vengono proferite
    in sintonia con il presente
    ed in accordo con il divenire
    ed ogni fibra di ogni tessuto
    raccoglie molecole di pulviscolo
    che depositandosi si accumula
    ricreando basi e progetti
    lungimiranza e fantasia
    per la completa ricostruzione
    che parte dal dolore
    e tende alla pienezza

    ..

    anche la pelle ascolta
    perchè ogni rintocco
    proferisce il tempo sopraggiunto
    da attraversare e da respirare…

    ..

    La Principessa
    ha appreso le vie della conoscenza
    il suo sonno non è stato inutile…
    il suo risveglio
    …ogni cosa!

    mentre ci si accinge a vivere…!

    ………………………Uomo

    .

  3. Grazie Bricciole per questo attimo… Ho viaggiato attraverso le tue parole.
    Il vento porta l’aria fresca per continuare con i tuoi sogni e chiudere le ferite del passato.
    Trovare una nuova epoca di rinascita , nuove strade , nuovi cieli ed abbracciare la gioia di vivere.

    Buon risveglio Principessa!!!!!!!!!!

  4. Domani saranno due anni da quando sono entrata in questo mondo…
    Tu sei stata tra i primi che mi ha fatto visita… e non te ne sei più andata…
    Grazie per la dolcezza e la delicatezza della tua vicinanza, della tua amicizia e del tuo affetto, mano tesa sempre anche quando non ce n’è una in cambio.

  5. Sono rimasta stordita da questa favola tanto vera e tanto bella.
    Mi piace dove hai scritto : E’ ora di trasportare il tuo sogno nel presente.
    Realizzare un sogno, quando si puo’ è un dovere oltre che un piacere.

    Trovo interessante il modo in cui fai susseguire parole e immagini.
    Complimenti!

    a presto

  6. Per un’amica “sconosciuta”

    Fin dal primo momento
    una sensazione di affinità
    ha caratterizzato le nostre parole
    fino a pensare forse di conoscerci davvero
    ma sono i percorsi e le esperienze
    ad accomunare le persone
    più delle strette di mano
    e in questo spazio virtuale
    dove non puoi vedere l’espressione degli occhi
    ma ti affidi a ciò che senti
    ti ho riconosciuta come Amica
    e tale resti anche nei tuoi silenzi

    Non ho altro che le mie parole per te
    ora sono scritte qui
    e diventano tue

    BriCciole…………………………… di Me

  7. quelle foto sono un esempio di popsurrealismo digitale, belle davvero, anche per me quando scrivevo di più le foto erano fonte di ispirazione, bastava guardarne qualcuna che mi mettevo a scrivere, ci sono troppe cose scritte e lasciate qui rinchiuse mi sa che me le porto li dove sono, sai sulla piattaforma in cui mi trovo ci sono da parecchio anche il blog dove mi stai scrivendo è un rifacimento di un vecchio blog d`arte che avevo tempi addietro…….insomma io senza foto non ci vivo !!!

    ps: mi fa piacere tu riesci a commentare……..1 bacione

  8. Sai non riesco a fare a meno di tornare qui e leggere queste parole, accompagnate da queste suggestive immagini…. non so bene nemmeno io perchè ma mi tocca nel profondo questo tuo blog, forse per il modo in cui le emozioni di cui scrivi bucano lo schermo e arrivano dritte dritte al cuore, o forse perchè alcune di queste sensazioni mi sono familiari o forse tutto insieme non lo so…. so però che ogni volta che leggo questo tuo post mi emoziono e di questo ti ringrazio.

Lascia un commento