Per tutti Noi…

 

 

 

 

Per%20tutti%20noi....jpg

 

 

 

 
 
 

 

 

Per tutti Noi…ultima modifica: 2012-12-24T11:02:49+00:00da bricciole
Reposta per primo quest’articolo

23 pensieri su “Per tutti Noi…

  1. …non solo per essere curato
    ma anche per essere realizzato
    nel modo che ci attraversi
    identificandosi in noi
    che per quell’attenzione
    avremo sfiorato il bene per noi
    bagaglio indispensabile
    per mostrarlo agli altri
    in un dono disinteressato….
    anche per te tutta la serenità del mondo
    anche nella difficoltà
    e per questo… tutta la serenità possibile!!

    Buon Natale BriCciole…

    Uomo

    • Quando si ha qualcosa di delicato fra le mani
      lo si accarezza con le dita
      e la cura serve per non rovinarlo
      anche a costo di ferirsi nel proteggerlo
      e nel rispetto di quell’intima preziosità troviamo noi stessi…
      è lì il nostro bene più profondo
      e lo ritroviamo nella luce
      in quella gioia che si riflette negli occhi di chi dona qualcosa di sè
      qualcosa che se desiderato resta importante e prezioso
      disinteressato mai
      chi dona vuole il piacere dell’altro
      e da questo ne trae calore
      sinonimo di vita

      Che tu abbia in dono solo ciò che desideri
      Buon Natale… Uomo
      e Auguri di cuore… Gianni

      B.

  2. Sereno il mio Natale lo è stato davvero, anche se per esserlo ci voleva davvero poco vista la non serenità dei tempi passati…
    Che questo nùNatale possa essere per tutti, e per TE, l’inizio di un ritrovato e rinnovato benessere, per te stessa e per chi ha il dono di viverti. Buon Natale.

  3. per BriCciole…

    Il coinvolgimento dell’anima
    che si dispiega in un sentire
    creduto lontano e irraggiungibile
    mentre si presenta a noi
    dall’aspetto più profondo
    di noi
    ci allarma per quella momentanea distrazione
    dal controllo di ogni gesto del cuore
    e ci permea per permetterci di accogliere il

    nuovo
    stabilisce i margini di intersezione con anime
    ammorbidite dalla conoscenza del dolore

    se siamo strani è per l’espressione
    di quanto scopriamo
    penetrando una vita
    cogliendone gli aspetti profumati
    toccandone le debolezze ed i sogni

    Tutto questo non può aver fine
    se non con noi stessi
    da quando si è confuso con la nostra pelle
    e con il nostro modo di incedere
    che ci rende unici e perfettamente riconoscibili
    E poi ci ritroviamo a frugare in noi
    come sulla soffitta impolverata dal tempo
    nei cassetti ricolmi di stanze e ricordi
    e di propositi e futuro pensato e immaginato
    come nei sogni più arditi
    che abbiamo imparato a contenere
    senza privarci della vitalità della creazione
    e della costruzione

    Questo posto è anche questo
    immaginazione e fantasia
    rudimenti e finezze
    gioco e coinvolgimento
    donazione e raccolta
    e non può deteriorarsi col tempo
    per come mantiene inalterate
    le emozioni che lo hanno
    edificato
    perché sia noto e conosciuto
    il sorgere di confidenze e fiducia

    I giorni hanno parole che dicono
    e le parole contengono concetti
    ed i concetti siamo noi che ci esprimiamo
    anche se non sempre al meglio
    spesso non con la coerenza occorrente
    a volte in contraddizione con noi stessi.

    Facciamo soffrire e soffriamo
    come in un gioco delle parti
    ma questo ci permette di essere…
    ché se non fossimo sensibili al dolore
    e se le emozioni non ci scalfissero
    forse non saremmo neanche vivi..!

    grazie BriCciole…!

    Gianni

Lascia un commento